Carrello

Spedizione gratuita sopra i 49€!

Contattaci: +39 3481691541

Hai mai utilizzato gli oli essenziali per il tuo amico a 4 zampe?

Hai mai utilizzato gli oli essenziali per il tuo amico a 4 zampe?

“I cani hanno un ottimo istinto per gli oli essenziali e sembrano persino conoscere quale va bene per loro. Se metti un’essenza digestiva su una mano e una pesticida sull’altra, un cane che ha disturbi di stomaco ti leccherà la mano con l’essenza che gli sarà adatta”, così scrive Valerie Ann Worwood nella sua Guida Completa all’Aromaterapia. Gli oli essenziali possono essere utili per prenderci cura dei nostri piccoli amici in modo completamente naturale e genuino.

 Negli animali il senso dell’olfatto è incredibilmente sviluppato rispetto al nostro: pare che possiedano circa 200 milioni di recettori olfattivi (gli esseri umani ne hanno circa un ventesimo). 

I cani possono rilevare la presenza di uno specifico odore presente all’interno di un mix di un trilione di altri odori, questo significa che se noi riusciamo a capire se al nostro caffè la mattina è stato aggiunto un cucchiaino di zucchero, un cane può rilevare la presenza di un cucchiaino di zucchero sciolto in 4 milioni di litri di acqua, ovvero circa 2 piscine olimpioniche. I nostri amici animali usano il loro senso dell’olfatto per ottenere ogni sorta di informazione, anche le più complesse, dall’ambiente che li circonda e tali informazioni servono loro per stabilire come devono reagire a certi stimoli a seconda delle diverse situazioni. E’ quindi necessario utilizzare una quantità minima di olio essenziale ed aumentarla solo se si verifica necessario.

Come funzionano?

Gli oli essenziali vengono assimilati dall’organismo mediante inalazione, ingestione o contatto diretto con la pelle. Entrano molto velocemente in circolo e vengono distribuiti ai vari tessuti. Come qualsiasi altra sostanza anche gli oli essenziali presentano una naturale affinità per degli organi in particolare, e chi ha le giuste conoscenze di aromaterapia può selezionare gli oli essenziali da utilizzare in base alle loro proprietà naturali puntando ad influire su un determinato tessuto specifico. Ad esempio, l’olio di lavanda agisce in genere a livello cerebrale ed ha un’azione calmante. Una piccolissima quantità di olio di lavanda può essere utilizzata per calmare un animale o comunque farlo rilassare e magari dormire, ad esempio quando si deve affrontare un viaggio.

Alcuni oli essenziali NON devono mai essere utilizzati sugli animali (Anice, Betulla, Mandorla amara, Boldo, Canfora, Chiodi di garofano, Ginepro Artemisia…).

Come utilizzarli

Prima di utilizzare qualsiasi tipo di olio sul vostro cane, provate semplicemente a tenere in mano una bottiglia dell’olio che intendete utilizzare quando vi trovate nella medesima stanza assieme al vostro amico a quattro zampe. Lasciate che il cane si avvicini a questo nuovo oggetto che avete in mano, poi lasciategli annusare direttamente la bottiglia chiusa. 

Se il vostro amico a quattro zampe non mostra reazioni negative a questo tipo di terapia e volete passare ad un uso topico dell’olio in questione, potete preparare una miscela realizzata aggiungendo una singola goccia di olio essenziale a 50 gocce di olio vettore (come l’olio di vinaccioli o l’olio di oliva) che poi potrete applicare direttamente sulla nuca del cane.

Attenzione:

1. Scegliere oli essenziali puri: sull’etichetta deve essere riportato che l’olio essenziale è puro al 100%.;

2. Non utilizzate oli essenziali con i cuccioli di meno di 6 mesi e con le femmine gravide o che allattano;

3. Adattate al peso del vostro cane le dosi delle miscele di oli da somministrare;

4. Non applicate mai un olio essenziale puro sulla pelle o sul pelo dell’animale (usare sempre olio vettore).

Quali oli essenziali utilizzare in tutta sicurezza sul proprio cane?

1. Olio di legno di cedro 

L’olio di legno di cedro, o più semplicemente l’olio di cedro, è particolarmente noto per respingere ed uccidere certi parassiti come le pulci. Ha diverse proprietà benefiche, è un antisettico per i polmoni ed un espettorante per la tosse. Stimola la circolazione sanguinea ed è ottimo per contrastare la rigidità muscolare, che tende a manifestarsi nei soggetti più anziani, l’artrite ed il mal di schiena. Può inoltre aiutare ad eliminare la forfora e la desquamazione della cute, supportare le funzioni renali ed essere usato come tonico dalle proprietà lenitive, oltre al fatto che è un ottimo calmante che può essere utilizzato su soggetti particolarmente aggressivi e nervosi, su soggetti timidi o schivi/timorosi, o su soggetti che necessitano di avere più fiducia in loro stessi, inclusi i cani che soffrono di ansia da separazione.

2. Olio di lavanda 

L’olio di lavanda, dal latino Lavandula angustifolia, è considerato uno degli oli essenziali più versatili, in grado di donare una sensazione di pace ed armonia e di avere un notevole effetto calmante sia sui cani che sull’uomo. Questo olio calmante agisce direttamente sul sistema nervoso centrale e può essere utilizzato, in modo alquanto efficace, solo per far sentire un cane al sicuro quando si trova in un determinato posto o ambiente. Può alleviare l’ansia dovuta alla possibilità di un viaggio in auto oltre a risolvere il problema della chinetosi e ad aiutare in caso di problemi quali allergie o insonnia. In uno studio del 2006 si è visto che utilizzare l’olio di lavanda su un cane quando si deve effettuare un viaggio limita il suo istinto naturale di muoversi e/o di abbaiare. L’autore di questo studio ha concluso che:

“I rimedi tradizionali utilizzati in caso di ansia e/o eccitazione dovute ad un possibile viaggio in auto possono essere particolarmente lunghi, costosi o associati a diversi effetti collaterali. L’aromaterapia effettuata diffondendo l’olio di lavanda nell’ambiente può essere un ottimo rimedio alternativo…”

Si tratta di un ottimo olio essenziale, sicuro e può essere utilizzato ogni qualvolta il proprio cane si trova ad affrontare una situazione alquanto stressante, come un viaggio dal veterinario o una vacanza con tutta la famiglia, ma anche durante l’addestramento per ridurre leggermente l’iperattività del cane stesso.

3. Olio di Lemongrass 

L’olio di Lemongrass è un noto repellente per gli insetti come le pulci, le zecche e le zanzare, grazie al suo contenuto di citral e geraniolo. Può essere usato anche per uccidere le pulci. In un erogatore spray contenente acqua aggiungete 2-3 gocce di olio di Lemongrass, applicate la soluzione su tutto il mantello del vostro amico a quattro zampe e poi massaggiate delicatamente. Questo tipo di trattamento non solo terrà lontane pulci e zecche, ma migliorerà anche la salute della pelle del cane.

Per disinfettare le coperte e la cuccia del cane è una buona abitudine aggiungere 5 o 6 gocce di olio essenziale durante il lavaggio. Per una disinfezione quotidiana è sufficiente nebulizzare qualche spruzzo di Lemongrass o Eucalipto nella zona in cui riposate. Spedizione stimata entro 2.

4. Olio di citronella 

L’olio di citronella è anche un noto repellente per gli insetti. Evitate però di usare le candele alla citronella che vendono al supermercato perché contengono solo prodotti chimici. Quando pensate all’olio di citronella probabilmente nella vostra mente appare la tipica immagine di una candela accesa, che in un’umida serata estiva tiene lontane le zanzare, e che emana un profumo molto forte, ma se questo profumo è molto intenso per voi pensate a quanto possa essere intenso e fastidioso per il vostro amico a quattro zampe.

Però, quando usate un olio essenziale puro al 100% non solo questo prodotto non presenterà nessun grado di tossicità, ma se usato in piccole dosi emanerà un aroma molto lieve che però terrà comunque lontani gli insetti. Non solo è in grado di tenere lontane zecche e pulci, si è infatti visto che l’olio di citronella è anche un ottimo repellente per uno specifico tipo di zanzara nota con il nome di Aedes Aegypti il cui morso causa la Febbre Gialla. Potete usare l’olio di citronella esattamente come l’olio di Lemongrass: in un erogatore spray contenente acqua aggiungete 2-3 gocce di olio di citronella, applicate la soluzione su tutto il mantello del vostro amico a quattro zampe e poi massaggiate delicatamente.

Proprietà: antinfiammatorio, antisettico, antibatterico, tonico, febbrifugo, deodorante, insetticida, eccitante gastrico, galattogeno. 

5. Olio di franchincenso 

L’olio di franchincenso è meno efficace rispetto ad altri oli essenziali ed è considerato in genere un eccellente olio a tutto tondo. Può aiutare il vostro cane a rilassarsi e ad alleviare l’ansia, è inoltre usato anche nei pazienti oncologici in alcuni casi in quanto riduce la massa tumorale, le ulcere esterne e rafforza il sistema immunitario. Dato che sono stati condotti veramente pochi studi sull’utilizzo del franchincenso sugli animali, se il vostro cane ha il cancro, accertatevi prima di tutto di parlare con il vostro veterinario di questo particolare tipo di olio.

6. Olio di menta 

L’olio di menta, se usato seguendo accuratamente le indicazioni del veterinario, può aiutare il cane a perdere peso e ad affrontare problemi quali diarrea e coliche renali. È noto per aiutare a bilanciare il metabolismo ed a stimolare la vescica. Se usato per un periodo di tempo limitato ed in piccole dosi, può aiutare il cane a contrastare una vasta gamma di problemi gastrointestinali. Alta disponibilità.

7. Olio di cardamomo 

Il cardamomo è noto per favorire l’apparato digerente e respiratorio. In genere è un olio molto delicato e sicuro che può essere usato anche sui bambini, la maggior parte degli esperi inoltre lo considera sicuro anche per i cani. Favorisce l’equilibrio della flora intestinale, allevia l’indigestione ed attenua i disturbi di stomaco, oltre a supportare l’apparato respiratorio e favorire una migliore respirazione. Può migliorare l’umore di un cane ed alleviare la sensazione di ansia ed irrequietezza.

È eccellente sia per gli esseri umani che per i cani soprattutto per riprendere il controllo in situazioni in cui ci si sente sopraffatti dagli avvenimenti o dalla situazione, è inoltre ottimo per i cani che hanno una storia caratterizzata da diversi problemi attribuibili ad un’indole aggressiva. Se diffuso nell’ambiente l’olio di cardamomo può avere un effetto calmante ed aiutare il vostro amico a quattro zampe a rilassarsi.

Gli oli essenziali e la sicurezza dei nostri amici animali

Prima di iniziare ad utilizzare oli essenziali nell’ambiente in cui vivono i vostri animali domestici, consultate il vostro veterinario. È molto importante diluire sempre gli oli essenziali in un olio vettore prima di utilizzarli. La proporzione giusta in genere è 1 goccia di olio essenziale a fronte di 50 gocce di olio vettore. I gatti presentano una sensibilità maggiore nei confronti degli oli essenziali pertanto è sempre meglio non utilizzarli quando si ha un gatto in casa o comunque in loro presenza.

Buone passeggiate,

Le ragazze di Hygge

Spedizione gratuita

Sopra i 49€

Consegna rapida

A casa tua in 24/48 ore

Riordino veloce

Puoi ordinare velocemente i prodotti

Pagamenti Sicuri

PayPal / MasterCard / Visa